Wenslijst

Het artikel is toegevoegd aan je wenslijst.

Naar wenslijst Verder winkelen

ARTICOLO 1 - Definizioni

Nelle presenti condizioni si intende per:

Periodo di ripensamento: termine entro il quale il consumatore si avvale del proprio diritto di recesso;

Consumatore: persona fisica che non svolge attività professionale e che stipula un contratto a distanza con l'imprenditore;

Giorno: giorno civile;

Transazione durevole: contratto a distanza relativo a una serie di prodotti e/o servizi il cui obbligo di consegna e/o acquisto è diluito nel tempo;

Supporto dati durevole: ogni supporto che il consumatore o l'imprenditore utilizza per memorizzare le informazioni a egli dirette in modo da permetterne la consultazione futura e la riproduzione immutata.

Diritto di recesso: possibilità per il consumatore di recedere dal contratto a distanza entro il periodo di ripensamento;

Imprenditore: persona fisica o giuridica che offre a distanza i prodotti e/o i servizi al cliente;

Contratto a distanza: contratto che prevede l'utilizzo esclusivamente di una o più tecniche di comunicazione a distanza per effettuare transazioni che vanno dalla vendita distanza di prodotti e/o servizi alla stipula del contratto stesso mediante un sistema organizzato dall'imprenditore.

Tecniche di comunicazione a distanza: mezzo che può essere utilizzato per la stipula di un contratto senza che il consumatore e l'imprenditore si trovino contemporaneamente nello stesso locale;

ARTICOLO2 - Identità dell'imprenditore

Hans Verhagen BV (denominazione commerciale: Scentchips)
Doornepol 5
5301 LV Zaltbommel
Sito Internet: www.worldofscentchips.com
Indirizzo e-mail: service.nl@worldofscentchips.com
Numero di iscrizione a Camera di Commercio: 16025084

ARTICOLO 3 - Campo d'applicazione

  1. Le presenti condizioni generali sono applicabili a qualsiasi offerta dell'imprenditore e a ogni contratto stipulato a distanza tra imprenditore e consumatore.
  2. Prima della stipula del contratto a distanza il testo delle presenti condizioni generali dovrà essere messo a disposizione del consumatore. Qualora ciò non fosse possibile secondo ragionevolezza, prima della stipula del contratto a distanza si dovrà dichiarare che le condizioni generali sono visionabili presso l'imprenditore e su richiesta del consumatore gli saranno inviate al più presto possibile gratuitamente.
  3. Nel caso in cui il contratto a distanza venisse stipulato in forma elettronica, in deroga a quanto stabilito al paragrafo precedente e prima della stipula del contratto a distanza il testo delle presenti condizioni generali sarà messo a disposizione del consumatore mediante sistema elettronico, in modo tale da permettere al consumatore una facile consultazione delle stesse su un supporto dati durevole. Qualora ciò non fosse possibile secondo ragionevolezza, prima della stipula del contratto a distanza si dovrà comunicare l'indirizzo Internet al quale le condizioni generali sono visionabili e che esse, su richiesta del consumatore, saranno inviate al più presto possibile gratuitamente in formato elettronico o con altra modalità.

ARTICOLO 4 - L'offerta

  1. Nel caso in cui un'offerta presentasse una validità limitata e/o fosse soggetta ad altre condizioni, tale circostanza dovrà essere espressamente indicata nell'offerta.
  2. L'offerta dovrà contenere una descrizione completa ed accurata dei prodotti offerti. La descrizione dovrà essere sufficientemente dettagliata al fine di permettere una valutazione corretta della stessa da parte del consumatore. Qualora l'imprenditore utilizzasse immagini, esse devono riprodurre in maniera realistica i prodotti offerti. Eventuali errori palesi nell'offerta non sono vincolanti per l'imprenditore.
  3. Ogni offerta dovrà contenere informazioni tali da evidenziare chiaramente i diritti e doveri del consumatore ai quali egli si vincola accettando l'offerta. Questo riguarda in particolare:
    - il prezzo comprensivo delle imposte;
    - le eventuali spese di consegna;
    - la modalità di stipula del contratto e le operazioni necessarie a tale fine;
    - l'applicazione o meno del diritto di recesso;
    - La modalità di pagamento, consegna ed esecuzione del contratto;
    - il termine di accettazione dell'offerta nonché quello entro il quale l'imprenditore garantisce il prezzo;
    - La tariffa per la comunicazione a distanza, nel caso in cui le spese di utilizzo della tecnica di comunicazione a distanza vengano calcolate su base diversa da quella della tariffa base per il mezzo di comunicazione utilizzato;
    - se il contratto, una volta stipulato, sarà archiviato e, in caso affermativo, la modalità con la quale il consumatore potrà consultarlo;
    - la modalità con cui, prima della stipula del contratto, il consumatore può controllare e, se necessario, rettificare i dati degli forniti relativi al contratto;
    - le eventuali altre lingue nelle quali il contratto può essere stipulato oltre a quella olandese;
    - i codici comportamentali ai quali l'imprenditore si deve attenere e la modalità con la quale il consumatore li può consultare mediante il mezzo elettronico.

ARTICOLO 5 - Il contratto

  1. Con riserva di quanto stabilito all'articolo 4, il contratto diviene efficace al momento di accettazione dell'offerta da parte del consumatore e dell'onoramento delle condizioni a cui essa è soggetta.
  2. Nel caso in cui il consumatore avesse accettato l'offerta mediante sistema elettronico, l'imprenditore provvederà a confermare tempestivamente il ricevimento di tale accettazione mediante il medesimo sistema. Qualora il ricevimento di tale accettazione non venisse confermata dall'imprenditore, il consumatore può risolvere il contratto. Nel caso in cui il contratto fosse stato stipulato mediante mezzo elettronico, l'imprenditore dovrà adottare misure tecniche e organizzative adeguate al fine di garantire la sicurezza del trasferimento elettronico dei dati, oltre ad utilizzare un ambiente Internet sicuro. Qualora il consumatore potesse effettuare il pagamento mediante il sistema elettronico, l'imprenditore adotterà misure di sicurezza adeguate a tale fine.
  3. Entro gli ambiti stabiliti dalla normativa vigente l'imprenditore verificherà la solvibilità del consumatore in relazione ai propri obblighi di pagamento, nonché la presenza di fatti e fattori importanti in relazione alla stipula del contratto a distanza. Nel caso in cui, in base tale indagine, l'imprenditore avesse motivi fondati per non stipulare il contratto, egli vanta il diritto di negare un ordine o una richiesta, nonché di vincolare l'esecuzione del contratto a particolari condizioni.
  4. Unitamente al prodotto o al servizio l'imprenditore fornirà le seguenti informazioni in forma scritta o in maniera tale che esse siano facilmente memorizzabili da parte del consumatore su un supporto dati durevole:
    a. indirizzo della sede dell'imprenditore presso la quale il consumatore può inviare reclami;
    b. le condizioni e la modalità con la quale il consumatore può esercitare il proprio diritto di recesso, nonché l'indicazione chiara relativa all'esclusione del proprio diritto di recesso;
    c. informazioni su garanzie e sul servizio postvendita esistente;
    d. i dati di cui all'articolo 4, paragrafo 3 delle presenti condizioni, ad esclusione dei casi in cui l'imprenditore abbia fornito tali dati al consumatore prima dell'esecuzione del contratto.

ARTICOLO 6 - Diritto di recesso

  1. Il consumatore vanta il diritto di risolvere il contratto senza indicarne i motivi entro 7 giorni lavorativi dalla data dell'acquisto. Questo periodo di ripensamento decorre dalla data di ricevimento del prodotto da parte del consumatore o di un suo rappresentante precedentemente indicato all'imprenditore dal consumatore.
  2. Durante il periodo di ripensamento il consumatore è tenuto a conservare con cura il prodotto e la confezione. Egli dovrà rimuovere l'imballaggio o utilizzare il prodotto unicamente nella misura sufficiente per potere valutare se tenerlo o meno. Qualora il consumatore esercitasse il proprio diritto di recesso, egli è tenuto a restituire all'imprenditore il prodotto con tutti gli accessori consegnati e, qualora ciò fosse possibile secondo ragionevolezza, nello stato originale con relativa confezione, conformemente alle istruzioni ragionevoli e chiare fornite dall'imprenditore.

ARTICOLO 7 - Costi in caso di recesso

  1. Qualora il consumatore esercitasse il proprio diritto di recesso, le spese relative alla restituzione del prodotto sono a suo carico.
  2. Nel caso in cui il consumatore avesse corrisposto un importo, l'imprenditore provvederà a restituire tale importo al più presto possibile, tuttavia entro il termine ultimo di 30 giorni dalla restituzione o dal recesso.

ARTICOLO 8 - Esclusione del diritto di recesso

  1. L'imprenditore può escludere il diritto di recesso del consumatore relativamente a quanto previsto ai paragrafi 2 e 3.
  2. L'esclusione del diritto di recesso è possibile unicamente per i prodotti che:
    a. sono stati creati dall'imprenditore secondo le specifiche del consumatore;
    b. sono di natura chiaramente personale;
    c. a causa della loro natura non possono essere restituiti;
    d. sono soggetti a deterioramento o invecchiamento rapido;
    e. Presentano un prezzo correlato alle oscillazioni e al mercato finanziario sulle quali l'imprenditore non esercita alcuna influenza.

ARTICOLO 9 - Il prezzo

  1. Nell'arco del periodo di validità indicato nell'offerta i prezzi dei prodotti offerti non saranno aumentati, ad eccezione dei casi in cui le modifiche di prezzo derivassero da variazioni dell'aliquota Iva.
  2. In deroga a quanto stabilito al paragrafo precedente, l'imprenditore può offrire a prezzi variabili i prodotti o i servizi i cui prezzi sono legati alle oscillazioni del mercato finanziario e sulle quali egli non esercita alcuna influenza Tale legame alle oscillazioni e il fatto che eventuali prezzi indicati siano orientativi dovrà essere indicata nell'offerta.
  3. Gli aumenti dei prezzi entro 3 mesi successivi alla data di stipula del contratto sono ammessi unicamente nel caso in cui derivassero da regolamenti o disposizioni normative.
  4. Gli aumenti dei prezzi da 3 mesi dalla data di stipula del contratto sono ammessi unicamente nel caso in cui l'imprenditore lo avesse concordato e:
    a. essi derivassero da regolamenti o disposizioni normative, oppure
    b. il consumatore possa disdire il contratto dal giorno in cui il prezzo aumenta.
  5. I prezzi riportati nell'offerta dei prodotti o dei servizi sono comprensivi di Iva.

ARTICOLO 10 - Conformità e garanzia

  1. L'imprenditore garantisce che i prodotti siano conformi al contratto, alle specifiche riportate nell'offerta, ai requisiti ragionevoli di pertinenza e/o utilizzabilità, nonché alle disposizioni normative e/o alle prescrizioni statali vigenti alla data di stipula del contratto.
  2. Una garanzia fornita dall'imprenditore, dal costruttore o dall'importatore lascia impregiudicati i diritti e le rivendicazioni che il consumatore può presentare ai sensi di legge nei confronti dell'imprenditore.

ARTICOLO 11 - Consegna ed esecuzione

  1. L'imprenditore profonderà la massima cura possibile nel ricevimento e nell'evasione degli ordini relativi ai prodotti e nella valutazione delle richieste di erogazione dei servizi.
  2. Come luogo di consegna viene considerato l'indirizzo che il consumatore ha comunicato all'azienda.
  3. Fermo restando quanto stabilito all'articolo 4 delle presenti condizioni generali, le ordinazioni accettate dall'azienda dovranno essere evase con relativa rapidità e tuttavia entro un massimo di 30 giorni, ad eccezione dei casi in cui venisse concordato un termine di consegna più lungo. Nel caso in cui la consegna venisse ritardata o qualora un ordine venisse eseguito parzialmente o non venisse eseguito, il consumatore dovrà esserne informato entro il termine ultimo di 30 giorni dalla data di invio dell'ordine. Il consumatore vanta comunque il diritto di risolvere il contratto senza spese.
  4. In caso di risoluzione conformemente a quanto stabilito al paragrafo precedente, l'imprenditore provvederà a restituire l'importo corrisposto dal consumatore al più presto possibile, tuttavia entro il termine ultimo di 30 giorni dalla risoluzione.
  5. Nel caso in cui la consegna di un prodotto ordinato risultasse impossibile, l'imprenditore provvederà a mettere a disposizione un articolo sostitutivo. Prima della consegna l'imprenditore dovrà comunicare in maniera chiara e comprensibile il fatto che sarà consegnato un articolo sostitutivo. Sugli articoli sostitutivi non è possibile escludere il diritto di recesso. Le spese di un'eventuale restituzione sono a carico dell'imprenditore.
  6. Il rischio di danneggiamento e/o smarrimento dei prodotti è a carico dell'imprenditore fino al momento della consegna al consumatore o a un suo rappresentante precedentemente indicato all'imprenditore, salvo espliciti accordi diversi.

ARTICOLO 12 - Pagamento

  1. Salvo accordi diversi, gli importi a carico del consumatore devono essere corrisposti entro 14 giorni dalla decorrenza del termine di ripensamento di cui all'articolo 6, paragrafo 1.
  2. Sulla vendita dei prodotti ai consumatori, nelle condizioni generali non può mai essere pattuito un pagamento anticipato superiore al 50%. Qualora venisse pattuito un pagamento anticipato, il consumatore non può esercitare alcun diritto in relazione all'esecuzione del relativo ordine o all'erogazione dei servizi prima dell'esecuzione di tale pagamento anticipato.
  3. Il consumatore è tenuto a comunicare tempestivamente all'imprenditore eventuali errori nei dati di pagamento forniti o comunicati.
  4. In caso di inadempimento da parte del consumatore, l'imprenditore, fatti salvi limiti legislativi, vanta il diritto di addebitare al consumatore le spese ragionevoli preventivamente comunicate.

ARTICOLO 13 - Gestione reclami

  1. L'imprenditore deve disporre di una procedura di gestione reclami resa nota in maniera sufficiente e gestire i reclami conformemente a tale procedura.
  2. I reclami relativi all'esecuzione del contratto, con descrizione completa e chiara dell'oggetto del reclamo, devono essere inviati all'imprenditore entro un periodo ragionevole dalla data in cui il consumatore ha constatato i difetti.
  3. Ai reclami inviati all'imprenditore sarà data risposta entro un termine di 14 giorni dalla data di ricevimento. Nel caso in cui un reclamo richiedesse tempi di elaborazione prevedibilmente più lunghi, l'imprenditore provvederà a fornire risposta con una ricevuta di ritorno entro un termine di 14 giorni, fornendo indicazione della data in cui il consumatore potrà ricevere una risposta più dettagliata.

ARTICOLO 14 - Controversie

  1. I contratti tra l'imprenditore e il consumatore per i quali sono applicabili le presenti condizioni generali sono regolati in via esclusiva dalla legge dei Paesi Bassi.
  2. Le controversie tra il consumatore e l'imprenditore relativamente alla stipula o all'esecuzione dei contratti relativi ai prodotti e ai servizi forniti o erogati dall'imprenditore possono essere presentate dal consumatore o dall'imprenditore innanzi a un giudice competente per esse, nel rispetto di quanto stabilito di seguito.
  3. Una controversia viene trattata unicamente nel caso in cui il consumatore abbia dapprima presentato il proprio reclamo all'imprenditore entro un termine ragionevole.

ARTICOLO 15 - Previsioni aggiuntive o in deroga

Le previsioni aggiuntive o in deroga alle presenti condizioni generali non possono essere a svantaggio del consumatore e devono essere redatte in forma scritta o in maniera tale che esse siano facilmente memorizzabili da parte del consumatore su un supporto dati durevole.

Web shop
Cerca un negozio I prodotti Scentchips in
un negozio vicino a te?
Seguici
Newsletter e-mail
Scentchips®
Chi siamo »
Promozioni »
Newsletter »
Assistenza
Domande frequenti »
Servizio clienti »
Condizioni generali »
Negozi
Cerca un negozio »
Scentchips nel tuo negozio »
Tutti i prezzi sono inclusivi di IVA, spese di spedizione escluse.